“ASTERIA, UNA IN OGNI PAESE!”

L’edizione 2019 di Coppa Asteria ha seguito le tracce del Simone Pianetti, lo spietato vendicatore della Valle Brembana. L’ha pedinato non solo in bici, ma con diversi eventi, tutti in una sola spietata giornata.

Nato in una Borgata di Camerata Cornello a fine '800, il 13 luglio 1914 si vendicò di soprusi subiti imbracciando il suo fucile e ferendo a morte 7 persone che gli avevano compromesso vita ed affari.

Ad accrescere la sua fama di vendicatore dei poteri forti furono anche le scritte che comparvero sui muri di quella valle "Pianetti Libero" o "Pianetti, uno in ogni paese!"Ol Piànet per la legge italiana è ancora latitante e noi cercheremo di scovarlo, transitando per la sua locanda: "La locanda del Diavolo", per il sagrato della chiesa in cui freddò il parroco Don Camillo Filippi, lambendo il Monte Cancervo nel quale fece perdere per sempre le sue tracce. Voi portate le bici. A tracce, viveri e archibugi penseremo noi.

Pendenze micidiali e gendarmi ovunque!

"Asteria, una in ogni paese!"

 

(Grafica Cabot Cove)

INFO

Ritrovo&Partenza

Start – To be announced, but from the East Side

Breakfast – h 8.00
(non prima perchè il bar è chiuso)

Partenza alla Francese – h 8.30/9.30

Minchiabbestia

Feed Zone checkpoint – To be announced

Cecchini e DDR – Everywhere

Finish – To be announced
(Possibilità doccia dalle 16.00 alle 18.00)

RCKRLL

After party – To be announced

PERCORSO 2019

Non 2020, ho detto 2019!

IL DECALOGO

  1. Coppa Asteria non è una gara. Coppa Asteria è parte del Trittico di cui fanno parte anche Martesana Van Vlaanderen e Muretti Madness
  2. Coppa Asteria è una coincidenza ciclistica per salitomani, sadici di saliti e gente messa mediamente male dalla vita.
  3. Quest’anno volevamo ridurre le difficoltà. Non lo abbiamo fatto: abbiamo trovato 9 salite perlopiù inedite. Sembrano poche per i nostri standard ma faranno male.
  4. Iscriviti solo se sei sicuro e convinto di poter partecipare altrimenti se vi iscrivete e poi non venite ci incasinate la logistica. Le iscrizioni NON chiudono, mai (forse), sempre aperti, come i migliori bar!
  5. A Coppa Asteria le pendenze oltre 20, 21, 22% sono la normalità: assicurati di avere i giusti pignoni, la giusta preparazione o, se proprio, le giuste scarpette per camminare.
  6. Le scarpette giuste ti saranno d’aiuto per scendere una scalinata con una quarantina di gradini con il fondo in ciottolato. Le medesime ti potranno venire comode per una strada sterrata in mezzo al bosco dopo la salita di Portiera: occhi aperti, cinture allacciate e luci accese anche di giorno.
  7. Asteria è come l'amore, a prescindere la tipo di rapporto: soffrirai.
  8. Coppa Asteria è una coincidenza pensata per bici da corsa, ma anche per ogni altro mezzo ciclistico immaginabile, quindi liberi tutti: gravel cx bmx bici da montagna, bici con le molle, fixie, grazielle....
  9. A Coppa Asteria il ciclismo è solo una scusa per fare festa e sbronzarci ammerda: dopo la pedalata siete invitati alla festa EDONE BERGAMO con musica e fiumi di birra a fiumi: non prendete impegni che vi aspettiamo al bancone del bar per bere fino al giorno dopo!
  10. Coppa Asteria quest'anno è del Pianetti. E vi converrà guardarvi le spalle. Soprattutto tu: Matteo Grioni!

(Grafica: Zetti)

Coppa Asteria è un evento supportato e sopportato da